Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la pagina Policy Privacy.

Ottovolante

Ho pagato la mia solitudine in lacrime per te
con la faccia da bambina e nelle tasche voglia di andar via
e sento in me la spinta di gridare al mondo
"riuscirò ad avere te"
stessa faccia stessi occhi stessa bocca ed una anno in più
il mio cuore è scalzo e questa strada sembra non finire mai
ma come in mezzo al fango c’è il fiore più bello
un sorriso torna in me.

Ora te lo dirò
questo amore è una spina sottile per me
mi fa stare così aggrappata a un leggero dolore
io lo guardo adesso è come piuma al vento
un ballo senza fine
ammesso e non concesso
che abbia ancora un senso
intanto vivo di me.

Ho pagato per salire su un ottovolante insieme a te
con discese e risalite
dentro una certezza non più mia
e come in mezzo al fango
c’è il fiore più bello un sorriso torna in me.

Ora te lo dirò
questo amore è una spina sottile per me
mi fa stare così aggrappata a un leggero dolore
io lo guardo adesso è come piuma al vento
un ballo senza fine
ammesso e non concesso
che abbia ancora un senso.

Ora te lo dirò
questo amore è una spina sottile per me
mi fa stare così e non so se è piacere o dolore
amore nel tormento con le spalle al vento
non so come guarire
e voglio urlarlo al mondo.

Con le spalle al vento dentro un ballo lento
l’amore non ha fine
ammesso e non concesso
che abbia ancora un senso
intanto vivo di me.

Ultime news

Scritto il 22/05/2018, 01:59
il-mondo-prima-di-te-disco-di-platino "Il mondo prima di te" è stato certificato oro FIMI nella...
Scritto il 18/05/2018, 14:19
annalisa-a-radio-italia-live-il-concerto-2018 Sabato 16 Giugno Annalisa sarà sul palco del Radio Italia...